Aziende

Designer

Argomenti affini:

link esterni:

www.bellini.it

Mario Bellini

architetto - designer (1935)

Mario Bellini nasce a Milano nel 1935 dove si laurea in architettura nel 1959. Nel 1962 apre il proprio studio professionale a Milano e avvia l’attività di designer come consulente della Olivetti e di alcune tra le più importanti aziende italiane e internazionali.

Si occupa di diversi aspetti della progettazione, dal disegno urbano e architettonico al disegno degli arredi e dei prodotti industriali. Notissima la sua attività di designer, iniziata nel 1963 con Olivetti e con Cassina e proseguita con diverse aziende italiane e internazionali (Artemide, B&B Italia, Brionvega, Cassina, Yamaha, Renault, Rosenthal, Vitra etc.).

Premiato più volte con il Compasso d’Oro e altri riconoscimenti internazionali, è presente con moltissime opere nella collezione permanente del Museum of Modern Art di New York che nel 1987 gli ha dedicato una retrospettiva personale.

Dagli anni ’80 lavora prevalentemente nel campo dell’architettura in Europa, Giappone, Stati Uniti. Tra le sue opere più note, in Italia, ricordiamo il nuovo quartiere Portello della Fiera di Milano e il centro congressi di Villa Erba a Cernobbio.

Ha vinto due concorsi internazionali per la nuova National Gallery of Victoria a Melbourne, ora in avanzato stato di costruzione, e per il quartiere sud-ovest della Fiera Internazionale di Essen, completato nel 2001. In questo stesso anno ha vinto il concorso per il centro culturale di Torino comprendente la nuova Biblioteca civica centrale e un teatro.
In fase di progettazione due edifici per uffici e terziario inseriti nell’Urban Entertainment Center di Francoforte e la sede italiana della Natuzzi.

Dal 1986 al 1991 è stato direttore di Domus, prestigiosa rivista mensile internazionale di architettura, design, arte.
Appassionato d’arte, collezionista, si è più volte dedicato all’allestimento di mostre d’arte. Tra le principali, ricordiamo: "Il Tesoro di San Marco di Venezia" al Grand Palais di Parigi e in altri musei del mondo (1984-1987), "The Italian Art in the 20th Century" alla Royal Academy of Arts di Londra (1989), "Il Rinascimento da Brunelleschi a Michelangelo" a Palazzo Grassi a Venezia, poi a Parigi e a Berlino (1994-95), "I Trionfi del Barocco. Architettura in Europa 1600-1750" nella Palazzina di Caccia di Stupinigi a Torino (1999).

La Galleria Civica di Arte contemporanea di Trento ha ospitato, nel mese di ottobre 2000, una personale sull’attività dell’architetto intitolata "Mario Bellini: un percorso tra architetture, mobili e macchine", da lui stesso allestita.