Aziende

Prodotti

Designer

Achille Castiglioni

architetto - designer (1918-2002)

Achille Castiglioni nasce a Milano nel 1918 e fin dal 1940 si dedica alla sperimentazione sul prodotto industriale, insieme ai fratelli architetti Livio (1911-1979) e Pier Giacomo (1913-1968). Con quest'ultimo, dopo la laurea in architettura nel 1944, dà vita ad un'attività progettuale caratterizzata dalla ricerca sulle forme, le tecniche ed i materiali "nuovi", tendente alla realizzazione di un processo di progettazione "integrale".

Castiglioni è tra i fondatori dell'ADI, Associazione per il Disegno Industriale, è protagonista di numerose edizioni della Triennale di Milano, fino alla "Nuova Triennale" del 1979, dove è presente tra i dodici designer italiani della "Raccolta del Design".

Particolare rilievo acquista il ruolo svolto da Achille Castiglioni nella creazione di alcuni tra i più geniali oggetti del design moderno, progettati nelle più diverse tipologie e con successo di livello internazionale, insieme a innumerevoli allestimenti, da quelli per la stessa Triennale di Milano fino all'esposizione della collezione Zanotta al "Forum Design" di Linz nel 1980.

La sua produzione è documentata nella saggistica sul design italiano, negli annali del premio Compasso d'Oro (più volte assegnatogli), oltre che nelle collezioni dei più importanti musei di design del mondo.

Premio Compasso d'Oro 1955 (lampada Luminator), 1960 (sedia T 12 Palini), 1962 (macchina da caffè Pitagora), 1964 (spillatore per birra Spinamatic), 1967 (cuffia per traduzioni simultanee), 1979 (lampada Parentesi), 1979 (letto d'ospedale Omsa), 1984 (posate Dry).

Nel 1980 l'archivio dello studio tenuto con il fratello Pier Giacomo è stato acquisito dal Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell'Università di Parma.

Nel 1984 si apre a Vienna presso il Museum für Angewandte Kunst la sua mostra personale itinerante, tenuta in seguito presso la Hochschule für Bildende Kunste di Berlino, Triennale di Milano, Kunstgewerbe Museum di Zurigo, Gemeentemuseum de L'Aia, Circulo des Bellas Artes di Madrid, Centre Georges Pompidou (Beaubourg) di Parigi.

Nel 1986 il Rohsska Konstslöjdmuseet di Göteborg gli dedica una mostra dei pezzi da lui disegnati per Zanotta e Flos.

Molte delle principali opere di Achille Castiglioni sono presenti al MOMA di New York, dove nel è stata realizzata una grande mostra retrospettiva:
ACHILLE CASTIGLIONI DESIGN!.

Oltre al museo americano altre importanti gallerie espongono le sue opere tra cui: Victoria and Albert Museum di Londra, Kunstgewerbe Museum di Zurigo, Staatliches Museum fur Angewandte Kunst di Monaco, Museo del Design di Prato, Uneleckoprumyslove Museo di Praga, Israel Museum di Gerusalemme, The Denver Art Museum, Vitra Design Museum di Weil am Rhein, Angewandte Kunst Museum di Amburgo e di Colonia.

Achille Castiglioni in coppia con il fratello Pier Giacomo ha progettato oggetti di produzione seriale per aziende come: Kartell, Zanotta, Flos, Bernini, Siemens, Knoll, Poggi, Lancia, Ideal Standard, Arflex, Alessi.

All'attività progettuale e a quella critica (nel periodo fra il 1950 e il 1960 svolta con la rivista "Stile Industria") si unisce la pratica didattica: libero docente dal 1969, dal 1981, Achille Castiglioni è stato titolare della cattedra di Arredamento e Disegno Industriale alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano.

Tra i progetti di design di Achille Castiglioni:

Sella, 1957 - sedile - Zanotta
Mezzadro, 1957 - sedile - Zanotta
Sanluca, 1960 - poltrona - Gavina (poi: Knoll, Bernini, Poltrona Frau)
Taraxacum, 1960 - lampada - Heisenkeil (collezione Flos)
Viscontea, 1960 - lampada - Heisenkeil (collezione Flos)
Gatto e Gatto Piccolo, 1962 - lampade - Heisenkeil (collezione Flos)
Sleek, 1962 - cucchiaini per barattoli per Kraft e Alessi
Toio, 1962 - lampada a terra per Flos
Taccia, 1962 - lampada a tavolo per Flos
Arco, 1962 - lampada a terra per Flos
Splüghen Braü, 1964 - lampada da sospensione per Flos (con P. Castiglioni)
Allunaggio, 1966 - sedile - Zanotta
Snoopy, 1967 - lampada da tavolo - Flos (con P. Castiglioni)
Parentesi, 1970 - lampade - Flos
Spirale, 1971 - posacenere - Alessi
Lampadina, 1972 - lampada da tavolo - Flos
Aoy, 1975 - lampada da tavolo - Flos
Bibip, 1976 - lampada da terra - Flos
Cumano, 1977 - tavolo a tre gambe - Zanotta
Frisbi, 1978 -lampada da sospensione - Flos
Taraxacum88, 1988 - lampada - Flos
Record, 1989 - orologio da poloso - Alessi
Joy, 1990 -mobili - Zanotta
Brera, 1992 - lampada - Flos
Fruttiera scolatoio, 1995 - Alessi
Tavolo 95, 1995 - tavolo - De Padova
Fucsia, 1996 - lampada a sospensione - Flos
Bavero, - 1997 servizio per la tavola - Alessi
Diabolo, 1998 - lampada - Flos