Ford Model T

Ford Motor Company

La Ford Model T, conosciuta anche come Tin Lizzie (lucertolina di latta), Flivver (macinino) o semplicemente Ford T, è una vettura prodotta dalla Ford Motor Company dal 1908 al 1927.
Il primo esemplare di Model T di serie nasce nello stabilimento di Piquette (Detroit) il 24 settembre 1908 ed è la prima vettura prodotta in grande serie utilizzando la tecnica della catena di montaggio.

Progettata da Henry Ford, Charles Harolde Wills, József Galamb e JenÅ‘ Farkas, la Model T non è la prima vettura prodotta da Ford. Altri modelli, tra i quali alcuni prototipi, sono precedenti al 1908.

Le caratteristiche della vettura sono la trazione è posteriore, il cambio epicicloidale a 2 velocità + retromarcia. Questo tipo di cambio è rivoluzionario per l'epoca (1908), perchè consente il passaggio dalla prima alla seconda marcia senza l'uso della frizione. Le frizioni di allora erano infatti assai poco funzionali. 

Considerata la prima auto economica, quella che ha consentito di viaggiare alla classe media americana, grazie ai nuovi sistemi di fabbricazione introdotti da Ford, con l'efficenza della produzione in linee di assemblaggio anziché la lavorazione a mano individuale.
La Model T è una vettura rivoluzionaria per l'intera industria del suo tempo, la prima prodotta in grande serie utilizzando la catena di montaggio e la costruzione con parti intercambiabili.

Lo stabilimento di Piquette non può far fronte alla crescente domanda. Sono solo undici le vetture prodotte nella fabbrica nel primo mese di produzione. Nel 1910, dopo aver raggiunto le 12.000 unità, la produzione viene spostata nel nuovo stabilimento di Highland Park.

A partire dal 1914 per costruire una Model T sono necessari 93 minuti, grazie allo sviluppo del processo di assemblaggio. In questo anno la Ford produce da sola un numero di vetture superiore a quello di tutti gli altri concorrenti messi insieme.
Il successo commerciale di questa vettura è enorme, tra la metà degli anni dieci e degli anni venti una vettura su due tra tutte quelle circolanti nel mondo è una Ford Model T.
Questo successo permette a Ford, tra il 1917 e il 1923, di continuare le vendite senza acquistare nessuno spazio pubblicitario.

Tra il 1915 e il 1925, per velocizzare la produzione la Model T è disponibile solo nel colore nero opaco (conosciuto come fondo), usato per risparmiare tempo e ridurre i costi.
Celebre la frase attribuita a Henry Ford secondo la quale "Ogni cliente può avere una macchina verniciata di qualsiasi colore che desidera purché sia nera".
In realtà tra il 1908 e il 1914 e nel biennio finale 1926 - 1927 la model T era disponibile anche in colori differenti dal nero in particolare, verde, marrone, grigio e blu.

In totale sono state prodotte 15.007.033 Model T. Le prime sono vendute al prezzo di 850 dollari, contro i 2.000-3.000 necessari per l'acquisto di una vettura concorrente. Le ultime, grazie all'efficienza della produzione costavano meno di 300 dollari.

La versione base, la roadster nel 1926 - 1927 a listino costa 285 dollari, la più ricca e accessoriata Tudor Sedan ben 580.

Dal 1914 Henry Ford eleva la paga dei dipendenti a 5 dollari al giorno (circa il doppio del settore) e poi arrivando ad essere i meglio retribuiti con 8 dollari al giorno, consentendo loro di acquistare l'automobile che essi stessi hanno prodotto.