Aziende

Argomenti affini:

link esterni:

www.knoll-int.com

Barcelona Chair - Knoll

poltrona (1955)

La poltrona Barcelona (Barcelona chair) è stata disegnata da Ludwig Mies van der Rohe e Lilly Reich (sua compagna e unica donna invitata ad insegnare alla scuola del Bauhaus) per il padiglione tedesco dell'Esposizione Universale di Barcellona del 1929, anch'esso progettato da Mies van der Rohe.

Barcelona chair è un'icona del disegno industriale, del "movimento moderno" e del design in genere. Con la sua elegante semplicità incarna il celebre motto di Mies van der Rohe “less is more” (meno è meglio).

Concepita “per il riposo di un re”, secondo le parole dello stesso autore e per accogliere i reali di Spagna in visita all’Esposizione del '29 è una rivisitazione e una citazione della “sella curulis”, scranno etrusco introdotto nell’antica Roma, pieghevole, a forma di sella con quattro gambe curve, incrociate a X.
L’ispirazione e il riferimento culturale a una civiltà antica, insieme alla semplicità e alla purezza formale conferiscono alla Barcelona chair un fascino senza tempo, testimoniato dal successo ottenuto e dalla produzione ininterrotta dal 1930 ad oggi. 

Barcelona chair è progettata secondo le possibilità tecnologie del tempo, la parte in metallo è inizialmente composta da più parti unite con bulloni. 
Nel 1950 il progetto viene aggiornato ai materiali e alle tecniche recenti, come l'acciaio, che permette di creare una struttura continua, con un insieme più leggero ed elegante.

Sfruttando le potenzialità tecnologiche del materiale, duttile e resistente, Mies disegna come supporto portante due linee curve incrociate e continue di estrema fluidità, due curve esili, morbide, una struttura in trafilato di acciaio cromato e cinghie di sostegno realizzate con la stessa pelle del rivestimento dei cuscini.

Il rivestimento imbottito prevede inizialmente l'uso di pelle di cinghiale, color avorio, sostituita in seguito da pelle di bovino divisa in quaranta riquadri provenienti dallo stesso taglio, cuciti a mano e trapuntati con bottoni agli angoli di ogni riquadro.

La produzione della sedia Barcelona non si è mai interrotta, è stata realizzata sia in Europa che negli Stati Uniti negli anni '30/'50 ed è presente ancora oggi nelle case e negli uffici di tutto il mondo.

Con il consenso dell'autore, la Bamburg Company apporta alcuni miglioramenti nella progettazione. Dopo aver osservato il deterioramento delle articolazioni, il punto di connessione è spostato verso l'interno, aumentando la stabilità e la durata del design. Nel 1932, la giuntura intersecante era stata nascosta sotto i cinturini in pelle della sedia, offrendo al design un aspetto uniforme.

Tra il 1932 e il 1934  sedia di Barcellona viene prodotta da Thonet per  soli due anni, fino allo scoppio della seconda guerra mondiale quando viene cessata la produzione. Tra il 1945 e il 1947, la produzione della sedia di Barcellona continua a New York, dove viene prodotta da Titlegratz

Nel 1938, Mies van der Rohe fugge dalla Germania e si trasferisce a Chicago per diventare direttore dell'Illinois Institute of Technology. All'IIT di Chicago viene contattato dall'ex studentessa Florence Knoll che propone l'idea di produrre industrialmente l'intera collezione di mobili di Mies per i mercati americani e internazionali. Come primo mentore e tutor di Florence, Mies decide di concedere a Knoll Inc. il diritto di produzione.

La produzione Knoll inizia nel 1947. Fabbricati nello stabilimento di East Greenville, in Pennsylvania, i primi modelli sono cromati, trapuntati su un lato e presentano un pezzo di pelle piatta sullo schienale. La caratteristica distintiva di una sedia Barcelona fabbricata da Knoll è la spessa tubatura a filetto vista sui cuscini, imbottita con una densa schiuma industriale. Le etichette sulle parti di pelle originali certificano la produzione Knoll.

Esemplari di sedia di Barcellona prodotta a Chicago dal metalmeccanico Jerry Griffith, iniziano ad apparire nel 1960. Questa versione è la prima a utilizzare l'acciaio inossidabile

Dal 1953 i diritti alla produzione e alla commercializzazione sono stati ceduti dallo stesso Mies Van der Rohe al marchio Knoll, essendo stato Mies amico e mentore di Florence Knoll durante il suo periodo all'Illinois Institute of Technology.

Gli elementi di arredo creati da Mies sono esempi del "design moderno", senza tempo e senza moda. Un design "minimale" che elimina il superfluo e il "decorativo" per esaltare la linea e la forma con cui Mies Van der Rohe ottiene il "massimo effetto col minimo spreco dei mezzi".
La semplificazione linguistica di Mies van der Rohe, in architettura e nel design è estremamente sofisticata, muove alla ricerca di un essenziale universale.

Designer: Ludwig Mies van der Rohe e Lilly Reich

Materiale: acciaio inox cromato, cinghie in cuoio, cuscini in espanso a densità variabile, pelle.

Link:

Knoll: Design Deconstructed: Barcelona Chair