link esterni:

www.indianmotorcycle.com

Indian

Industria motociclistica

La Indian Motocycle Manufacturing Company è una industria motociclistica statunitense fondata nel 1901 a Springfield in Massachusetts.

Indian è la  più vecchia casa produttrice di motociclette americana e nella sua storia è stata la più grande industria motociclistica al mondo. I modelli più popolari furono The Scout, costruito fino alla seconda guerra mondiale, e The Chief, prodotto dal 1922 al 1953.
 
L'azienda viene fondata da George M. Hendee e Carl Oscar Hedström, entrambi appassionati ciclisti, che studiarono e progettarono il loro primo modello utilizzando un telaio ciclistico di un motore monocilindrico da 1,75 hp. I primi esemplari venduti risalgono al 1901, anno riconosciuto ufficialmente come quello della nascita della Indian.

Già nel 1902 Hedstrom, in sella a una Indian, consegue il record di velocità mondiale a 56 mph (circa 90 km/h).

Il marchio ottiene un notevole successo e la produzione passa dai circa 500 esemplari del 1904 agli oltre 32.000 costruiti nel 1913, rendendola la principale marca statunitense (superata alla fine della prima guerra mondiale dalla Harley-Davidson).

Nel 1907 viene presentato il primo motore bicilindrico a V al fine di migliorare le prestazioni (aumento di coppia e potenza). L'azienda continuava a collezionare successi e record di vario tipo. Nel 1914 da Erwin "Cannonball" Baker attraversa gli Stati Uniti da San Diego a New York in 11 giorni, 12 ore e 10 minuti.

La notorietà della Indian varca l'Atlantico grazie ai successi sportivi come quello del Tourist Trophy dell'Isola di Man nel 1911.

Sempre negli anni dieci viene realizzato un nuovo modello, la Powerplus, sempre nella configurazione a V con valvole laterali, commercializzata sia negli Stati Uniti che all'estero.

Alla metà degli anni '10 l'azienda cambia profondamente con il ritiro dei fondatori. Hedstrom lascia l'azienda nel 1913 seguito dall'ex socio Hendee nel 1916.

Negli anni venti vengono realizzati i modelli Indian di maggior successo, la Scout (più piccola ed economica) e la Chief (più costosa e dotata di un motore 'Big twin'), che condividono la tipologia bicilindrica a V con cilindrata di 596 cm³ per la prima, e circa 1.000 per la seconda.

Entrambe si guadagnarono in breve tempo fama di robustezza e affidabilità, cosa che le fece restare nel catalogo della casa, con vari ammodernamenti, per circa trent'anni. Le caratteristiche estetiche particolari di questi modelli sono i grandi parafanghi avvolgenti e lo stemma sul serbatoio, tali da renderle facilmente riconoscibili.