Harry Bertoia

scultore - designer (1915-1978)

Harry Bertoia nasce a San Lorenzo (Udine) nel 1915 muore in Pennsylvania (Stai Uniti) nel 1978.

Scultore, italiano di nascita, Harry Bertoia è stato membro della Cranbrook Academy of Art. A questa importante istituzione sono legati alcuni tra i più famosi designers del '900, tra i quali Eero Saarinen, Charles Eames, Ray Kaiser (Eames) e Florence Schust Knoll.

Nel 1930 emigra negli Stati Uniti.

Nel 1936 studia al Class Technical College di Detroit, si occupa di design di gioielli e di pittura.
Tra il 1937 1943 ottiene una borsa di studio alla Cranbrook Academy of Art, in Michigan, dove istituisce e dirige il laboratorio per la lavorazione dei metalli.

Dagli anni quaranta inizia a lavorare al progetto di mobili, Bertoia insegna alla Cranbrook nello stesso periodo in cui Charles Eames è direttore del Dipartimento di Disegno Sperimentale.
I due progettisti si scambiano conoscenze e suggestioni reciprocamente. Bertoia presenta le sue sedute circa un anno dopo l'uscita della sedia con struttura a filo metallico di Eames.

Pur utilizzando materiali e tecniche analoghe, le sedute di Harry Bertoia raggiungono un risultato plastico del tutto diverso da quello che caratterizza la sedia di Eames.

Nel 1943 si trasferisce in California. con Charles Eames, collabora agli esperimenti di sagomatura del legno multistrato per stecche per gambe e per parti di areoplano.

Nel 1950 torna in Pennsylvania invitato dalla Knoll per cui progetta una serie di sedie in tondino metallico.

Harry Bertoia è conosciuto a livello internazionale per la creazione della serie di sedie, progettate per Knoll, tra cui: "Diamond Chair" e "Bird Chair" (1952), con struttura a rete metallica, rappresenta una icona nel design moderno grazie all'introduzione del nuovo materiale, fino ad allora mai utilizzato nella creazione di mobili.

I mobili di Bertoia, così come le sue sculture, esprimono il suo concetto di arte: punto di incontro tra forma e spazio.
La sua massima espressione si può vedere nella "Bird Chair", dove la sedia assume la forma di un uccello con le ali aperte. Forme organiche, sembianze umane tradotte in arte.

Realizza una scultura in tondino metallico per la cappella del Massachussetts institute of technology.

Dal 1953 Harry Bertoia è consulente della Knoll ed esercita l'attività di scultore.

Nel 1956 riceve la "Craftsmanship Medal dell'American Institute of Architets" e altri importanti riconoscimenti e incarichi di insegnamento.

Harry Bertoia si è sempre considerato uno scultore ma riesce a trasferire la sua esperienza nella lavorazione dei metalli anche nel campo del design e delle arti applicate dove ottiene risultati che ne segnano la storia.

Tra i progetti più significativi di Harry Bertoia:

Asymmetric chaise (1950) - chaise - Knoll
Seduta con struttura in tondino d'acciaio saldato e cromato. Cuscino imbottito mobile in pelle o stoffa in diversi colori.

Wire chair (1952) - sedia - Knoll
Sedia con struttura in tondino d'acciaio saldato e cromato. Cuscino imbottito mobile in pelle o stoffa in diversi colori.

Diamond (1952) - poltroncina - Knoll
Poltrona con struttura in tondino d'acciaio saldato e cromato. Cuscino imbottito mobile in pelle o stoffa in diversi colori.

Barstool - Sgabello in tondino d'acciaio saldato e cromato. Cuscino imbottito mobile in pelle o stoffa in diversi colori.

Slat bench - panca - Knoll
Legno e metallo