Designer

Argomenti affini:

link esterni:

www.aeg.com

AEG

Societą elettrica generale (1887)

AEG viene fondata a Berlino nel 1887 da Emil Rathenau. Tutto inizia con alcuni brevetti che Emil aveva acquistato dal suo inventore americano Thomas Edison. Il primo prodotto realizzato con il marchio AEG è lampadine elettriche.

1898 - AEG presenta la prima macchina di perforazione trasportabile.
1907 - Peter Behrens è nominato Consulente Artistico presso la AEG e diventa il primo designer industriale al mondo.
1938 - AEG presenta la sua prima locomotiva elettrica.
1958 - La nascita del primo completamente automatica lavatrice - il Lavamat.

Fu grazie alla creatività di Behrens che venne creato il concetto di “identità aziendale” per la prima volta. Stava nascendo il design di prodotto. Behrens incorporò se stesso e il suo approccio di design all'interno della cultura aziendale. Durante la sua collaborazione con AEG, fu il primo a creare logo, materiali pubblicitari e pubblicazioni aziendali con un design regolare e unificato. Progettò fabbriche personalizzate in base alle singole necessità di AEG e dei suoi lavoratori, creò non soltanto il logo aziendale, ma anche l'intera identità aziendale, tra cui numerose campagne pubblicitarie. Pertanto, per la prima volta il design aziendale divenne un elemento fondamentale della filosofia di una società industriale e dei suoi marchi.

Il diverso modello che Behrens portò ad AEG e l'idea che il design industriale tedesco fosse un tutt'uno si basava sul concetto di sviluppo degli apparecchi domestici tenendo in considerazione l'aspetto estetico e la specifica funzione di tale oggetto. Cambiò la forma di oggetti funzionali in un modo che può essere osservato ancora oggi nei principi innovativi sviluppati dai maggiori designer di AEG.

I prodotti sono progettati per il ventunesimo secolo, traendo ispirazione da una figura di spicco della storia tedesca e di AEG: Peter Behrens, il fondatore del design industriale e padre spirituale del team di progettazione AEG odierno.

Nel 1907, Peter Behrens ha pubblicato "Art in Technology", cioè il concetto all base della filosofia della "perfezione di forma e funzione". Fu chiamato da AEG per divenire il primo designer industriale al mondo, e nomi famosi come Mies van der Rohe e Le Corbusier collaborarono con lui.

Behrens collaborò e fu l'ispiratore di alcuni dei nomi più famosi del Modernismo, tra cui Walter Gropius, il fondatore della scuola Bauhaus. Negli anni successivi al 1914, anche i designer Wilhelm Kreis e Hans Krebs erano dei consulenti interni di AEG, sotto la supervisione di Behrens.

Nel 1953, Peter Sieber fondò il primo ufficio di progettazione interno di AEG a Francoforte. I suoi successori furono Eberhard Fuchs e Hans Werner Friedlaender, che continuarono a mantenere la qualità di design AEG con successo.

Oggi siamo circondati da marchi forti e facilmente riconoscibili. Un tempo non era così.