Aziende

Designer

Argomenti affini:

Verner Panton

architetto - designer (1926-1998)

Verner Panton è una figura di immenso rielivo nel mondo del design moderno.

Nato a Gamtofte nell'isola danese di Fünen, nel 1944 decide di iscriversi al politecnico e si trasferisce ad Odense, anch'essa nell'isola di Fünen, dove serntirà di dover prendere parte alla resistenza danese contro l'occupazione della Germania.

Nel 1947 si iscrive ad un corso di laurea in architettura all'Accademia di Copenhagen, e nel 1950 comincia a lavorare assistendo il famoso architetto Arne Jacobsen nel design della sedia Ant.

Nel 1955 apre il proprio studio di design e crea i suoi primi articoli di arredamento per la produzione di massa, le sedie chiamate Tivoli e Bachelor che, nello stesso anno, vengono prodotte e lanciate dalla ditta Fritz Hansen.

Nel 1958 apre il ristorante Komigen che Verner Panton ha disegnato per i propri genitori, titolari e gestori di un hotel. Il design che include l'utilizzo delle sedie Cone, create appositamente per lo scopo, è un grandissimo successo.

Nel 1960 Verner Panton progetta uno dei suoi articoli di maggiore importanza sia a livello stilistico che di evoluzione tecnologica: la serie di sedie Stacking prodotta in plastica tramite stampaggio ad ignezione famosa per essere la prima che venne realizzata tramite l'uso di un singolo stampo.

Nello stesso anno realizza una collezione di sedie gonfiabili, e si occupa del design dell'hotel Astoria in Norvegia. In questo progetto mette in pratica la tecnica "total environment" consistente nell'uso di uno stile portante per la decorazione delle pareti, dei pavimenti e dei soffitti di uno stesso locale locale. In seguito userà questa tecnica in numerose altre installazioni (fra cui quella per l'esibizione Visiona II di Cologne).

Nel 1961 i suoi lavori vengono pubblicati nella rivista danese di arredamento Mobilia.

Nel 1963 dopo essersi trasferito a Basel con Marianne Person-Oertenheim, futura moglie, prende importanti accordi di lavoro con la filiale europea della ditta statunitense Herman Miller, Herman Miller-Vitra.

Nel 1964 crea le seducenti collezioni Flying Chairs e Shell Lamps che susciteranno un grande interesse quando verrano presentate all'esibizione Cologne Furniture Fair.

Nel 1965 realizza l'originale S Chair in compensato modellato, e sulla base del design della sedia Stacking, comincia a progettare la sedia Panton che verrà poi prodotta da Herman Miller-Vitra nel 1968.

Nel 1969 viene lanciata la straordinaria creazione chiamata Living Tower consistente in un solido apparato soffice al tatto all'interno del quale è possibile sedersi in varie posizioni. Sempre nello stesso anno Verner Panton completa l'interior design degli uffici generali della rivista Spiegel di Amburgo.

Nel 1970 realizza l'esibizione Visiona II per la casa produttrice di prodotti cosmetici, framaceutici e farmacologici Bayer, a Cologne. La creazione consiste in una stupenda installazione basata sul principio che già aveva usato per la creazione dell'apparato Living Tower in combinazione col principio "total environment" (usato precedentemente nell'interior design dell'hotel Astoria in Norvegia) il tutto applicato ad un ampia superfice. Nel 1973, sempre in base alle stesse linee stilistiche, disegna gli interni degli uffici giornalistici Grüner & Jahr ad Amburgo.

Nel 1990 la casa Herman Miller-Vitra produce una seconda edizione delle sedie Panton. Nel 1994 i superstore dell'arredamento IKEA prodocono un gran numero di articoli Vilbert, serie di sedie realizzata in compensato modellato immessa per la prima volta sul mercato nel 1954.

Nel 1995 la sedia Panton appare nella copertina della versione britannica della rivista di moda Vogue.