Hans J. Wegner

designer (1914 - 2007)

Hans Jørgensen Wegner è nato nel 1914 a Tønder, una città nel sud della Danimarca. Tra il 1928 ed il 1932 studia da apprendista falegname presso il maestro ebanista danese H.F. Stahlberg e a quindici anni Wegner costruisce la prima sedia. 

Successivamente, trasferito a Copenaghen, frequenta la School of Arts and Crafts dal 1936 al 1938 sotto la guida di Orla Mølgaard-Nielsen prima di cominciare a lavorare come designer nel famoso studio di architetti di Arne Jacobsen ed Erik Møller.

Wegner è noto per aver realizzato progetti e prodotti di qualità in collaborazione con molti produttori con cui ha contribuito alla popolarità internazionale del design danese alla metà del '900.

Lo stile di Wegner è descritto come "funzionalità organica", vicino alla scuola modernista, nata e sviluppata  principalmente nei paesi scandinavi con i contributi, tra gli altri, di Poul Henningsen, Alvar Aalto e Arne Jacobsen.

Nel 1938, Wegner progetta i mobili per il nuovo municipio di Aarhus. Nello stesso periodo inizia a collaborare con il maestro ebanista Johannes Hansen, che è stato un promotore nel portare il nuovo design di mobili al pubblico danese alle Esposizioni della Gilda dei Cabinetmakers di Copenaghen.

Wegner fonda il suo studio di design nel 1943 e crea una serie di sedie leggere per Carl Hansen & Søn dal 1949 al 1968, compresa la Wishbone Chair, in produzione da allora presso Carl Hansen & Søn.

Il nucleo dell'eredità di Wegner è la sua attenzione nel mostrare l'anima interiore dei mobili attraverso l'uso di un design semplice e funzionale. 

La sua estetica si basa su un profondo rispetto per il legno e le sue caratteristiche,  dovuta alla sua formazione da ebanista e alla profonda conoscenza delle complesse tecniche di falegnameria e su una grande curiosità per altri materiali naturali che gli hanno permesso di portare una morbidezza organica e naturale al minimalismo formale.

Nel corso della sua vita Wegner ha progettato oltre 500 sedie, di cui oltre 100 sono state prodotte in serie e molte delle quali sono diventate icone di design internazionale.

I progetti di Wegner sono stati prodotti da varie aziende, tra cui Getama, AP Stolen, Johannes Hansen, Andreas Tuck, Ry Mobler, Fredericia Stolefabrik, Carl Hansen & Sons, Fritz Hansen, PP Mobler ed Erik Jorgensen.

Molte delle sedie in legno di Wegner sono caratterizzate dalle tradizionali tecniche di falegnameria tra cui tenoni e mortasa, giunti a coda di rondine ed elementi scolpiti come braccioli e supporti per sedili. Wegner ha anche utilizzato la costruzione tradizionale per i pezzi imbottiti e spesso materiali misti come legno massello, compensato, metallo, tappezzeria, corda.

Wegner ha detto del suo lavoro "Ho sempre desiderato realizzare cose ineccepibili di qualità eccezionalmente alta ..."  I design chiave qui descritti sono noti per prendere elementi tradizionali e spingerli a tolleranze e distillazioni estreme.

Sedia a dondolo J16, 1944
Chinese Chair (n. 1), 1944 - Fritz Hansen
​Chinese Chair (n. 4), 1945
The Peacock Chair (1947)
The Chair, 1949 - Johannes Hansen
Sedia pieghevole, 1949
Sedia Wishbone, 1949 - Carl Hansen, (1950)
Flag Halyard Chair, 1950 - Getama
Valet chair, 1953
CH30, 1954 - Carl Hansen & Søn
CH07 Shell Chair, 1963 - Carl Hansen & Søn