Arne Jacobsen

architetto - designer (1902-1971)

Nato a Copenhagen, Arne Jacobsen studia architettura alla Royal Danish Academy of Arts di Copenhagen, laureandosi nel 1927. Dal 1927 al 1930, lavora nello studio di architettura di Paul Holsoe.

Nel 1930, apre il suo studio di design, nel quale lavora sino alla morte 1971 lavorando in modo indipendente come architetto, designer di interni, di mobili, di tessuti e ceramiche.

Jacobsen è professore di architettura alla Royal Academy of Arts, Copenhagen, dal 1956.

Arne Jacobsen è tra i migliori interpreti del funzionalismo internazionale e il suo lavoro comprende un considerevole numero di progetti realizzati in Danimarca, Germania e Gran Bretagna.
Il sui progetti architettonico più celebri sono il St. Cahterine’s College di Oxford e il Radisson SAS Royal Hotel di Copenhagen, realizzato tra il 1956 e il 1961.

Arne Jacobsen ha disegnato personalmente tutti i dettagli dell’arredamento e dell’architettura. Il Radisson SAS Royal Hotel è il primo grattacielo di Copenaghen, e come tributo al famoso architetto, la stanza numero 606 conserva tutti i pezzi originali del suo design.
All’ultimo piano dell’hotel il ristorante Alberto K porta il nome del primo direttore dell’hotel e gli arredamenti originali pensati da Jacobsen, persino la coltelleria futuristica utilizzata nel film “2001- Odissea nello spazio”.
celebri sono anche le sedute Egg e Swan, le decorazioni, le lampade, i tappeti e altri dettagli.

Swan chair designata nel 1957 è una seduta formalmente e tecnologicamente innovativa, realizzata con una scocca in fiberglass rivestita in schiuma e ricoperta in tessuto o pelle di diversi colori, con una base in alluminio.
Prodotta da Fritz Hansen.

Egg chair designata nel 1957 per il Royal SAS Hotel di Copenhagen.

The Ant chair del 1952 è la prima di una serie di sedie "leggere" con la quale inizia ad essere conosciuto ed ad affermarsi come designer a livello internazionale.
Realizzata in compensato lamellare con gambe in metallo, originariamente tre, poi diventate quattro.
Con Aint partecipa e vince il gran premio alla XI Triennale di Milano nel 1957. Prodotta da Fritz Hansen.

Serie 7 del 1955, realizzata in compensato lamellare con gambe in metallo, prodotta in diverse essenze di legno e in diversi colori. Prodotta da Fritz Hansen.

I progetti degli oggetti di Arne Jacobsen nascono da sketches disegnati di cui poi sono realizzati modelli in cartone o altri materiali.
Il suo lavoro consiste nel lavorare e mettere a punto le sue idee innovative sino a raggiungere il risultato di perfezione che si percepisce guardando le sue creazioni.