link esterni:

www.morrismuseum.org

Arts and Crafts

movimento artistico e di progettazione internazionale (1860)

Il movimento internazionale di progettazione Arts and Crafts nasce in Gran Bretagna alla fine del XIX secolo, si sviluppa e continua ad affermare la sua influenza fino al 1930 anche in Europa e nel Nord America.

Costituito dal pittore e scrittore William Morris (1834-1896) e dall'architetto Charles Voysey (1857-1941) a partire dal 1860, ispirato dagli scritti di John Ruskin (1819-1900) e Augustus Pugin (1812-1852 ).

Nato come reazione contro lo stato di impoverimento delle arti decorative del tempo e le condizioni in cui venivano realizzati i prodotti. Si guarda al passato, alla tradizione artigianale medioevale, con la creazione di forme semplici, stili romantici e decorazioni popolari.

Il movimento propone una riforma economica e sociale e si contrappone al nascente metodo di produzione industriale.

Il principale artefice dell'Arts and Crafts è William Morris (1834-1896), il nome del movimento è coniato solo nel 1887, grazie a T.J. Cobden Sanderson.

Le idee di Morris sono state influenzate dai preraffaelliti, di cui era stato parte, e dalla sua lettura di Ruskin. Nel 1861 Morris e alcuni dei suoi amici fondano la società Morris, Marshall, Faulkner & Co., che progetta e realizza oggetti decorativi per la casa, tra cui carta da parati, tessuti, mobili e vetrate.

Rappresenta il punto di partenza per il moderno industrial design.